Pomeriggio con i Produttori al Ristorante La Canonica

Quanta gente oggi al Ristorante La Canonica di Castel di mezzo. Ma che bel pomeriggio che abbiamo trascorso!

Una degustazione libera con 5 produttori di vino e di olio.

Mi piacciono tanto queste cose “raccolte” dove c’è possibilità di fare due chiacchiere da vicino e di conoscere, in un ambientazione calda ed accogliente, i produttori e le loro creazioni.

Da Andrea, fra il camino ed i mattoni a vista, ci si sente sempre “a casa”.

 

I primi che ho assaggiato sono stati i bianchi di IL CONVENTINO di Monteciccardo, produttori di Vino ed Olio.

Brecce di Tufo – Bianchello del Metauro,

Il Famoso nel Convento – Famoso,

Il Corniale Marche Bianco IGT, che è un incrocio Bruni in purezza.

Li ho trovati tutti molto freschi e bevibili. Piacevoli.

Purtroppo abbiamo fotografato solo i loro oli senza averli nemmeno assaggiati! Peccato.

 

Azienda Agricola ANIBALLI di Novilara 

Con il loro bianco Colli e Castelli – Colli Pesaresi Bianco DOC 2015 vino fresco e di grande bevibilità, peraltro ottimo con il fritto di pesce offerto dalla Cucina della Canonica.

E poi il rosso Prefamino- Colli Pesaresi DOC, un interessante uvaggio di Sangiovese 85% e Syrah 15%. Trovo che il Syrah, anche in così bassa percentuale, trova il modo di farsi riconoscere. Ed è una particolarità gradevolissima.

 

 

Tenuta Il PLINO di Bertinoro che vergognosamente non ce l’ho fatta ad assaggiare, perchè ero già mezza brilla. Ma essendo qui vicino a casa spero di recuperare entro breve, andandoli a trovare direttamente in cantina.

 

Azienda Agricola BRAGAGNI di Brisighella

Del quale ho provato tutti i bianchi, davvero buoni, ma i rossi mi han colpito maggiormente: Monte Canneto, Cabernet Sauvignon in purezza e Casa i Frati, Sangiovese in purezza. Di quest’ultimo in particolare mi ha stupita il colore: di una delicatezza e finezza impressionante, il naso con sfaccettature e tratti potenti. Molto buono, si fa bere con piacevolezza, davvero interessante. 

 

E infine Tenuta CA’ SCIAMPAGNE di Urbino

E qui sento di dovermi soffermare un attimo. Perchè era da un po’ che non trovato un Vino che mi facesse emozionare …

 

Ed è stata un’escalation, a partire da Raphael

Poi il vino che già conosco e mi piace un sacco, Bianchello Ribelle che io trovo sia così loquace: ogni volta che lo riassaggio, mi sembra che racconti qualcosa di nuovo e mi è pure simpatico!

E poi ecco due perle: il primo Vinvisciola, un vino rosso aromatizzato alla visciola (ciliegia selvatica). Ci metti dentro il naso ed è un tuffo al cuore per l’esplosione folle di ciliegia, ma una cosa indescrivibile. Bellino da matti. Inebriante, superbo anche al gusto: pulito, equilibrato, delicato e buonissimo, non smetteresti di berlo.

Ma è il Virtutae ad avermi lasciata senza verbo.

Onestamente non me lo aspettavo perchè il naso non è particolarmente esplosivo. E’ l’assaggio che lascia totalmente attoniti!

Niente.

E’ stato un attimo di Emozione Pura, come non ne provavo da tempo, così immediato e potente. Una Gioia.

 

Gioie “Semplici” ma che rimangono tatuate dentro. Come accade sempre qui a La Canonica. Ed anche se lo so che, venire fin quassù, mi dona sempre un’Emozione nuova, ogni volta ne resto stupita.

Grazie ad Andrea e a tutti quanti, Paolo che ci ha deliziato con le sue preparazioni sempre equilibrate, BUONISSIME ed impeccabili – fritto di pesce e patatine “a strisce” e porchetta numeri 1!

Prossimo appuntamento il 28 Gennaio! A presto.

 

 

Pubblicato in Vino

Lascia un commento